A caccia di polli..., ma qui si trovano solo aquile.

A volte ho l'impressione che la gara sia a chi la spara più grossa.

Verifichiamo se la promessa dell'immagine qui sopra può essere sostenibile (e quindi credibile) cioè, in sostanza, crearsi un reddito di 3.773 euro al mese; 45276 euro annui.

Mettiamo di poter investire in un mix di asset ben diversificato e redditizio che ci porti a casa un signor 7% netto (9,45% lordo), che capitale ci serve per ottenere quel reddito? 

Il calcolo è presto fatto (3.773 x 12) / 9,45% = 479.100 euro, ma è fattibile accantonando 250 euro? Dipende.

Il mito di Amazon

Ci si può arrivare accantonando 250 euro tutti i mesi per 20 anni ad un rendimento medio del 16,31%, oppure per 15 anni ad un rendimento medio del 24,13%, oppure per 10 anni ad un rendimento medio del 40.88%,

Trascurando l'effetto dell'inflazione che, come si vede, su periodi così lunghi si fa sentire bene sul potere di acquisto reale.

Come vedi, sono tassi di crescita difficilmente sostenibili su periodi lunghi, anche ipotizzando di "cambiare cavallo" strada facendo e di scegliere sempre il cavallo vincente.

Se poi pensiamo di diversificare puntando su una scuderia invece che sul singolo cavallo, uno dei fondi che maggiormente rispecchia la storia di Amazon è lo US GROWTH di Morgan Stanley che, come Amazon beneficia dell'effetto lockdown dovuto al covid19, e porta a casa un bel 15,49% annuo nel ventennio 2001 - 2021, ma se solo escludiamo l'effetto covid si ritorna ad un decoroso 9,82% annuo del ventennio 2000 - 2020. Lo puoi vedere ben rappresentato nei grafici qui sotto.



Il mito dell'investimento in oro

Altro tormentone che gira in rete è l'investimento in oro. In questi anni ne ho visto e sentito di tutti i colori: dai frammenti di oro racchiusi in una carta di credito (così non puoi verificare la quantità di oro presente nella lega) fino al massimo della fantasia cioè un piano di accumulo da poche centinaia di euro che veniva conservato in un caveau svizzero (ne sanno qualcosa gli acquirenti di diamanti lasciati in deposito presso la società che poi ha dichiarato fallimento).

Ma l'investimento in oro è tranquillo e redditizio? Vediamo come si comporta su un arco temporale di vent'anni.



Guardando il grafico direi che non è propriamente tranquillo e lineare. Redditizio si, 10.000 euro investiti nel 2001 oggi sarebbero 49.347 euro. Il che equivale ad un rendimento medio dell'8,31% annuo. A patto di resistere alle montagne russe. 

Ci può essere qualcosa che nello stesso periodo ci avrebbe permesso di ottenere un rendimento simile ma senza tutte queste gobbe? Più tranquillo, insomma?

Osserva l'andamento di questo fondo, decisamente più tranquillo e performante. Ottiene un 10,32% medio annuo con molta meno volatilità.


Mi fermo qui, sarei tentato di spingermi oltre analizzando i fattori psicologici che ci spingono a fare delle scelte da "polli" ma diventerebbe troppo lungo l'articolo. Di sicuro però, chi prepare queste trappole non li trascura. Spero che conoscendo la realtà dei numeri si sviluppino anche in te gli anticorpi che ti rendono immune dal canto di queste sirene.


PS

Perché si dice che un credulone è un pollo? Perché lo sguardo del pollo non è molto acuto, diversamente dall'aquila arriva solo a qualche metro di distanza  e vive di quello che razzola nell'aia (quando è fortunato e non vive in gabbia) vicino alle proprie zampe.

Cochi & Renato - La gallina - 1973

 

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

 

Giovanni Vaona

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari

Ufficio 1

Via G. Mameli 150
37124 - Verona
 3480615619

Ufficio 2

via Belluno 24
37133 - Verona
 3480615619

Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento
@
@
@
@